0 Shares 592 Views
00:00:00
06 Dec

Mantovani regala materiale per legatoria S.Vittore

Lug 19, 2016
0 593

Tangenti: Mantovani regala materiale per legatoria S.Vittore (ANSA) – MILANO, 19 LUG – Mario Mantovani, ha consegnato oggi tre quintali di carta, 30 chili di colla, 150 listelli, vinilpelle e altri materiali per la legatoria del carcere di San Vittore, il carcere in cui l’ex vicepresidente della Lombardia e’ stato portato dopo l’arresto dello scorso 13 ottobre. Finito ai domiciliari, Mantovani e’ tornato libero ad aprile ed e’ da poco iniziato il processo con rito abbreviato in cui e’ imputato per corruzione, concussione e turbativa d’asta. “Oggi – ha spiegato – sono qui per mantenere l’impegno preso quando il 23 novembre ho lasciato San Vittore. Una lettera consegnatami da alcuni detenuti chiedeva infatti di poter procurare del materiale per la legatoria del carcere ormai chiusa”. “Tornare qui – ha aggiunto – e’ una cosa drammatica, ma ho voluto adoperarmi per aiutare questi ragazzi. In Italia ancora troppo pochi detenuti hanno la possibilita’ di lavorare e i dati del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria dicono che la recidiva di reato e’ circa il 19% per chi ha svolto attivita’ lavorativa mentre e’ del 68% per chi durante la propria detenzione non ha avuto modo di seguire programmi di reinserimento lavorativo”. “Ritengo fondamentale – ha concluso – che le istituzioni forniscano tutti gli strumenti utili per poter offrire una seconda possibilita’ di vita a chi ha sofferto la disavventura del carcere”.(ANSA).

Milano, Mantovani dona a San Vittore materiale per laboratorio legatoria-2- Milano, 19 lug. (LaPresse) – Mantovani ha così continuato: “Tornare qui è una cosa drammatica, ma ho voluto adoperarmi per aiutare questi ragazzi. In Italia ancora troppi pochi detenuti hanno la possibilità di lavorare e i dati del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria dicono che la recidiva di reato è circa il 19% per chi ha svolto attività lavorativa mentre è del 68% per chi durante la propria detenzione non ha avuto modo di seguire programmi di reinserimento lavorativo”.”In consiglio regionale abbiamo approvato una risoluzione che impegna la giunta, in previsione della revisione della legge 8 del 2005, ad assumere provvedimenti più incisivi per favorire lavoro e formazione all’interno degli istituti penitenziari lombardi. Ho già chiesto al Presidente della Commissione Fanetti di potermi occupare della questione perché la mia volontà è quella di portare avanti con determinazione questo tema. Ritengo fondamentale che le istituzioni forniscano tutti gli strumenti utili per poter offrire una seconda possibilità di vita a chi ha sofferto la disavventura del carcere”, ha così concluso Mantovani.

Carceri: Mantovani a San Vittore porta donazione per legatoria = (AGI) – Milano,19 lug. – “Oggi sono qui per mantenere l’impegno preso quando il 23 novembre ho lasciato San Vittore. Una lettera consegnatami di alcuni detenuti chiedeva infatti di poter procurare del materiale per la legatoria del carcere ormai chiusa. Devo dire che grazie ad una raccolta fondi oggi consegniamo tre quintali di carta, 30 chili di colla, 150 listelli, vinilpelle e materiale vario”. Lo ha reso noto il Consigliere regionale della Lombardia Mario Mantovani, davanti al carcere milanese dove ha consegnato il necessario per la ripresa della attivita’ della legatoria all’interno dell’istituto penitenziario. “Tornare qui – ha continuato – e’ una cosa drammatica, ma ho voluto adoperarmi per aiutare questi ragazzi. In Italia ancora troppi pochi detenuti hanno la possibilita’ di lavorare e i dati del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria dicono che la recidiva di reato e’ circa il 19% per chi ha svolto attivita’ lavorativa mentre e’ del 68% per chi durante la propria detenzione non ha avuto modo di seguire programmi di reinserimento lavorativo. In consiglio regionale abbiamo approvato una risoluzione che impegna la giunta ad assumere provvedimenti piu’ incisivi per favorire lavoro e formazione all’interno degli istituti penitenziari lombardi. Ho gia’ chiesto al Presidente della Commissione Fanetti di potermi occupare della questione perche’ la mia volonta’ e’ quella di portare avanti con determinazione questo tema. Ritengo fondamentale che le istituzioni forniscano tutti gli strumenti utili per poter offrire una seconda possibilita’ di vita a chi ha sofferto la disavventura del carcere”, ha concluso Mantovani. (AGI)

SAN VITTORE, DA MANTOVANI DONAZIONE A LEGATORIA DEL CARCERE (OMNIMILANO) Milano, 19 LUG – “Oggi sono qui per mantenere l’impegno preso quando il 23 novembre ho lasciato San Vittore. Una lettera consegnatami di alcuni detenuti chiedeva infatti di poter procurare del materiale per la legatoria del carcere ormai chiusa. Devo dire che grazie ad una raccolta fondi oggi consegniamo tre quintali di carta, 30 chili di colla, 150 listelli, vinilpelle e materiale vario”. Così è intervenuto questa mattina il Consigliere Mario MANTOVANI presso il carcere di San Vittore dove ha consegnato il necessario per la ripresa dell’attività della legatoria all’interno dell’istituto penitenziario. MANTOVANI ha così continuato: “tornare qui è una cosa drammatica, ma ho voluto adoperarmi per aiutare questi ragazzi. In Italia ancora troppi pochi detenuti hanno la possibilità di lavorare e i dati del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria dicono che la recidiva di reato è circa il 19% per chi ha svolto attività lavorativa mentre è del 68% per chi durante la propria detenzione non ha avuto modo di seguire programmi di reinserimento lavorativo.” “In consiglio regionale abbiamo approvato una risoluzione che impegna la giunta, in previsione della revisione della legge 8 del 2005, ad assumere provvedimenti più incisivi per favorire lavoro e formazione all’interno degli istituti penitenziari lombardi. Ho già chiesto al Presidente della Commissione Fanetti di potermi occupare della questione perché la mia volontà è quella di portare avanti con determinazione questo tema. Ritengo fondamentale che le istituzioni forniscano tutti gli strumenti utili per poter offrire una seconda possibilità di vita a chi ha sofferto la disavventura del carcere” ha così concluso MANTOVANI.

You may be interested

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte
Editoriale, Primo Piano
0 shares817 views

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte

Redazione - Nov 28, 2019

Provate a pensarci, a pronunciare solamente il numero: 27.000. Scriviamolo in lettere: ventisettemila. Una cittadina di media grandezza. E sapete a cosa ci…

Alfonso Papa assolto: ma la gogna mediatica se n’è dimenticata (o quasi)
La nostra battaglia di verità, Primo Piano
0 shares305 views

Alfonso Papa assolto: ma la gogna mediatica se n’è dimenticata (o quasi)

Redazione - Nov 04, 2019

  Molti di voi ricorderanno l'onorevole Alfonso Papa, deputato del Pdl che finisce nel tritacarne mediatico-giudiziario nel giugno del 2011, quando la Procura…

‘Mani pulite sulle Coop’. Il Tribunale del Riesame dà (ancora) ragione a Mario Mantovani
La nostra battaglia di verità, Primo Piano
0 shares11108 views

‘Mani pulite sulle Coop’. Il Tribunale del Riesame dà (ancora) ragione a Mario Mantovani

Redazione - Set 30, 2019

Quante volte lo abbiamo detto, ripetuto, anche con una certa punta di comprensibile amarezza. La Verità impiega tempi spesso imperscrutabili, per palesarsi, ma…

Most from this category