0 Shares 648 Views
00:00:00
18 Sep

La buona sanità di Mario Mantovani, assessore dal 2013 al 2015

Ott 22, 2015
0 649

PIANO SALUTE PER EXPO, SUCCESSO PER REGIONE LOMBARDIA – Dall’inizio dell’Esposizione Universale, nessuna segnalazione critica o negativa – né da cittadini né sui giornali – rispetto alle attività sanitarie messe in campo da Regione Lombardia a tutela dei visitatori e dei lavoratori: 31 milioni per l’edilizia sanitaria; 4 milioni per 87 unità di personale a tempo determinato per le ASL; interventi di sorveglianza per la prevenzione ed il controllo delle malattie infettive; interventi di Emergenza e Urgenza sull’area metropolitana e regionale; 2 milioni per potenziare i punti di Pronto Soccorso nell’area della provincia di Milano.

AMBULATORI APERTI – Potenziata l’offerta di tutte le prestazioni critiche per tempi di attesa. In particolare dal 2014 le prestazioni aggiuntive sono state concentrate nelle ore serali e nei giorni festivi e di sabato, per migliorare l’accessibilità del sistema. Sono stati investiti fra 40 e 50 milioni di euro in due anni. A luglio 2015 sono stati prenotati 237.419 appuntamenti, con l’erogazione di 215.940 prestazioni.

OPERAZIONE ZERO TICKET – Abolizione del ticket farmaceutico per gli over 65enni con reddito non superiore a 18.000 euro; coinvolti 800.000 lombardi. Dal 1 ottobre prevista abolizione del superticket per le persone con reddito inferiori ai 18.000 €. Una misura che potenzialmente potrà riguardare 2,5 milioni di cittadini.

ZERO TICKET PER DONNE A RISCHIO TUMORE – Tutte le donne portatrici di mutazioni dei geni BRCA1 o BRCA2 (si veda caso Angelina Jolie) e dunque a rischio aumentato di sviluppare un tumore al seno o all’ovaio potranno affrontare i controlli di prevenzione senza più dover fare i conti con il pagamento del ticket, che resterà a carico del sistema sanitario regionale. La spesa per questi controlli, legata al pagamento dei ticket delle prestazioni necessarie per attuare un adeguato programma di sorveglianza, poteva anche ammontare a oltre 300€ all’anno.

COMMISSIONE TECNOLOGIE SANITARIE – Rinnovate le modalità di attribuzione dei fondi per l’acquisto di tecnologie sanitarie, con la costituzione nel 2013 di una specifica Commissione tecnica che assicura maggiori controlli e risparmi.

FARMACI INNOVATIVI – Garantite più risorse per i nuovi farmaci (+8% ogni anno dal 2013 al 2015). Nel 2015 in particolare, con l’avvento dei farmaci anti epatite C, sono già stati investiti circa 150 milioni di euro solo per il trattamento di oltre 3000 pazienti.

CERTIFICABILITÀ DEI BILANCI – Definito il Percorso Attuativo Certificabilità (PAC) dei bilanci di ASL ed AO che stabilisce standard organizzativi, contabili e procedurali, al fine di prevenire e identificare eventuali comportamenti non conformi a leggi e regolamenti che abbiano impatto significativo in bilancio.

POTENZIAMENTO FARMACIE – La farmacia come presidio per l’erogazione di servizi sanitari: certificazione dell’esenzione, prenotazioni ambulatoriali, distribuzione di presidi per diabetici, distribuzione domiciliare dei farmaci.

OTTIMIZZAZIONE ED EFFICIENTAMENTO PERSONALE – Nel 2013 e nel 2014 si è registrata una leggera flessione nella spesa del personale, senza un’incidenza rispetto ai servizi erogati, che si sono mantenuti stabili; nei 2 anni la spesa si è ridotta di 20-30 milioni di euro; stabilizzazione ed assunzione di oltre 3501 persone; nel 2015 avvio del nuovo Piano di Gestione delle Risorse Umane che permette per la prima volta di monitorare annualmente e con più efficacia il fabbisogno di personale ed il budget assegnato da Regione Lombardia.

PIU’ OPPORTUNITA’ PER LA FORMAZIONE DEI GIOVEDI MEDICI – Dal 2013 ad oggi autorizzate in aggiunta di quelle definite dal Ministero 103 nuovi contratti, per un investimento di risorse pari a 12.600.000 euro.

PRONTO SOCCORSO DI VARESE – Intervento organizzativo ed economico a supporto del Pronto Soccorso di Varese, al fine di affrontare le criticità emerse negli ultimi mesi e sostenere l’attività di uno dei più importanti ospedali di Lombardia.

RINNOVAMENTO STRUTTURALE E TECNOLOGICO – Investiti oltre 800 milioni in 2 anni e rinnovate le modalità di attribuzione dei fondi con commissione tecnologie.

GIA’ IN CORSO INTEGRAZIONE OSPEDALE TERRITORIO – I principi della nuova riforma concretizzati in azioni di governo: trasformazione di 11 piccoli ospedali in POT, luogo di integrazione fra cure ospedaliere e territoriali; estesa a 10 ASL la sperimentazione dei CREG che rappresenta l’esperienza italiana più innovativa nella gestione e nella cura dei pazienti cronici, vista con interesse da altri paesi europei e internazionali (Francia, Svezia, Cina).

PIU’ SICUREZZA PER I CITTADINI NELLA RACCOLTA SANGUE – Operata una prima revisione della rete di alta specialità e dei punti nascita, per garantire ai pazienti una rete di strutture accreditate con la casistica sufficiente per poter operare con maggiore qualità; nel campo della raccolta e lavorazione sangue, messa in campo la razionalizzazione della lavorazione degli emocomponenti (da 34 centri a 9)

PIU’ RISORSE PER LA RICERCA – Nel 2013, il finanziamento delle funzioni di ricerca è stato aumentato di 20 milioni di euro, riportandolo sul valore degli anni precedenti; assegnati ogni anno 25 milioni di euro alla Fondazione di Ricerca Biomedica, destinati alla ricerca oncologica; nel 2015 realizzato un bando da 10 milioni di euro destinato alla ricerca di IRCCS e AO

RICETTA ELETTRONICA – Superate i 2 milioni di ricette elettroniche a luglio 2015

EMERGENZA SANITARIA DI EBOLA – Dalle prime segnalazioni di emergenza da parte dell’OMS e Ministero in merito alle diffusione del virus Ebola (agosto 2014), immediata attività di coordinamento, formazione e verifica di protocolli e procedure da parte di Regione Lombardia con tutti gli ospedali lombardi; Ospedale Sacco centro di riferimento per la gestione di eventuali criticità

FARMACI SALVAVITA – Tutti i pazienti trapiantati già in terapia avranno ancora la possibilità di usufruire dei farmaci salvavita senza dover farsi carico dei costi aggiuntivi. Si è così superata la nota AIFA che poneva a carico di pazienti la differenza di costo tra farmaco di marca e generico.

‘DONARE GLI ORGANI, UNA SCELTA IN COMUNE’ – firma del protocollo d’intesa fra Regione Lombardia, Centro Nazionale Trapianti, Federsanità, ANCI, Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuto e cellule e Nord Italia Transplant Program: nei Comuni aderenti, all’atto del rinnovo della carta d’identità, il cittadino potrà esprimere la propria volontà in merito alla donazione degli organi.

PIU’ APPROPIATEZZA – Ridotti i ricoveri a rischio inappropriatezza del 35% rispetto al 2013

TRAPIANO D’ORGANI – Aumentati i trapianti d’organo di oltre il 20% (245 organi utilizzati nel 2014, 202 nel 2013).

PIENA ATTIVAZIONE DEL 112 – Nel 2014 oltre 4 milioni di chiamate ricevute e smistate a polizia, carabinieri, rete soccorso e vigili del fuoco

NUOVI PROGETTI PER IL PRONTO SOCCORSO: la regione cerca nuovi modelli organizzativi per la gestione delle emergenze urgenze per assicurare ai cittadini cure rapide e appropriate. Il progetto, finanziato con 2 milioni per l’area metropolitana milanese, prevede la possibilità di un aumento temporaneo dei posti letto nei periodi di picchi di iper-afflusso (epidemia influenzale , periodi di vacanza,..)

You may be interested

PER UN NUOVO ANNO INSIEME. GLI AUGURI DI MARIO MANTOVANI
Editoriale, Video
0 shares640 views

PER UN NUOVO ANNO INSIEME. GLI AUGURI DI MARIO MANTOVANI

Redazione - Dic 27, 2019

Col Natale appena trascorso, e il nuovo anno ormai alle porte, Mario Mantovani ha voluto condividere con noi un video-messaggio augurale rivolto a…

Ogni otto ore un innocente va in galera. Lo ripeta con noi, presidente Roberto Fico: ogni otto ore.
La nostra battaglia di verità, Primo Piano
0 shares1031 views

Ogni otto ore un innocente va in galera. Lo ripeta con noi, presidente Roberto Fico: ogni otto ore.

Redazione - Dic 16, 2019

Sulle ingiuste detenzioni e i numeri abnormi della carcerazione (spesso) preventiva abbiamo già parlato di recente, sulle colonne virtuali de La Nostra Verità.…

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte
Editoriale, Primo Piano
0 shares1814 views

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte

Redazione - Nov 28, 2019

Provate a pensarci, a pronunciare solamente il numero: 27.000. Scriviamolo in lettere: ventisettemila. Una cittadina di media grandezza. E sapete a cosa ci…

Most from this category