0 Shares 2796 Views
00:00:00
18 Jan

Autonomia e referendum, Mantovani: ‘Ora cambiamo la Lombardia e l’Italia’

Ott 27, 2017
0 2797

Il commento del consigliere regionale di Forza Italia dopo il voto del 22 ottobre. ‘Pensare a Milano Città Stato, come avvenuto per Parigi’

 

MILANO – “Con le votazioni del 22 ottobre, e nonostante la disattenzione e l’ostracismo del mondo delle stituzioni e dell’informazione, i popoli lombardi e veneti si sono fatti sentire. La questione settentrionale –più autonomia per le regioni e un nuovo federalismo fiscale- ritorna con forza al centro della politica, dopo il tentativo centralizzatore di Renzi-Boschi fallito con la bocciatura del referendum costituzionale del 4 dicembre scorso. Ora sarà questa la nostra vera sfida, insieme al Presidente Berlusconi: cambiare non solo la Lombardia ed il Veneto,  ma tutta l’Italia”.

 

Così Mario Mantovani, consigliere regionale lombardo di Forza Italia, commenta l’esito del voto referendario.

Ma ovviamente, ‘incassato’ il plebiscito per il SI in Lombardia e Veneto, adesso si apre una fase politica del tutto nuova.

cuggio2

Non c’è dubbio che 3 milioni di lombardi andati al voto rappresentino un fatto politico di estrema forza”, continua Mantovani. “Da settembre ho girato città e paesi in ogni parte della Lombardia, e avevo percepito una grande passione e desiderio di rivendicare l’autonomia e la specificità della Lombardia da parte del suo popolo. In questo senso non solo l’affluenza non mi ha stupito, ma pensano andassero a votare anche più persone. Quello che conta è che adesso bisogna porre l’autonomia al centro dell’agenda politica. Meglio sarebbe, senza dubbio, poter trattare con un governo che sia espressione reale del sentimento popolare e degli elettori. Spero che Silvio Berlusconi e il centrodestra pongano questo tema al primo punto del governo che verrà, finalmente frutto di un voto libero e consapevole del popolo italiano”.

In conclusione, Mario Mantovani lancia anche un’ulteriore sfida al centrodestra e a tutta la Lombardia: Una legge del 2010 ha istituito la Grand Paris, unendo i territori della Regione parigina (Ile de France) in una collettività territoriale, con lo scopo di promuovere “lo sviluppo economico sostenibile, solidale e portatore di occupazione nella Regione-capitale”. Ecco, sarebbe coraggioso e lungimirante pensare allo stesso per Milano, e farne con un’apposita legge autentica Città Stato”.

parigi

You may be interested

PER UN NUOVO ANNO INSIEME. GLI AUGURI DI MARIO MANTOVANI
Editoriale, Video
0 shares66 views

PER UN NUOVO ANNO INSIEME. GLI AUGURI DI MARIO MANTOVANI

Redazione - Dic 27, 2019

Col Natale appena trascorso, e il nuovo anno ormai alle porte, Mario Mantovani ha voluto condividere con noi un video-messaggio augurale rivolto a…

Ogni otto ore un innocente va in galera. Lo ripeta con noi, presidente Roberto Fico: ogni otto ore.
La nostra battaglia di verità, Primo Piano
0 shares285 views

Ogni otto ore un innocente va in galera. Lo ripeta con noi, presidente Roberto Fico: ogni otto ore.

Redazione - Dic 16, 2019

Sulle ingiuste detenzioni e i numeri abnormi della carcerazione (spesso) preventiva abbiamo già parlato di recente, sulle colonne virtuali de La Nostra Verità.…

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte
Editoriale, Primo Piano
0 shares1104 views

27.000 persone arrestate in Italia- dal 1992 ad oggi- e poi assolte

Redazione - Nov 28, 2019

Provate a pensarci, a pronunciare solamente il numero: 27.000. Scriviamolo in lettere: ventisettemila. Una cittadina di media grandezza. E sapete a cosa ci…

Most from this category